Certificazioni – W3Schools Certified HTML Developer

Ente Certificatore : W3Schools (www.w3schools.com)
Nome Certificazione : Certified HTML Developer
Costo : 59$
Modalità esame : Online, 70 domande in 70 minuti a risposta singola
Score minimo : 75%, 95% per la “Excellency Degree”
Certificazione conseguita : si (con Excellency Degree)
Livello di difficoltà (1-5) : 2
Utilità tecnica (1-5) : 3,5
Annotazioni : nessun legame con l’organismo w3c

Ultimamente sono diventato un vero esperto di certificazioni. Ho tutto un plan in mente, di certificazioni da conseguire. Ne esistono anche diverse da conseguire online, spesso sottovalutate. Sono utili per chi come me, lavora e ha famiglia, per cui ha poco tempo per studiare e spesso la sera tardi. Oggi parlerò di una di queste, e lo faccio volentieri, visto che ho cercato invano informazioni e opinioni in giro, e ne ho trovate poche in verità.

I riferimenti sono tutti sopra.
La certificazione riguarda la conoscenza di : HTML 4.01, XHTML 1.0, e CSS 1 e 2.

Sembrano argomenti datati a prima vista, e invece…
Premetto che è “qualche anno” che lavoro in ambito web; per capirci, ho realizzato diversi siti/portali, privati e non, e tra i non, ci sono anche portali di “enti di trasporto pubblico” e “ministeri”.
Ovviamente la tecnologia è ASP.NET e, nel mio caso, Microsoft Content Management Server per i contenuti. Ma se si scende al piano di sotto ci troviamo sempre il nostro bel HTML, e per l’accessibilità l’XHTML, e per la veste grafica i CSS.
Allora non siamo tanto fuori tema, no ?

Andiamo al sodo: alcune cose gà le sapevo, il resto l’ho studiato direttamente dal sito. Tutto gratis, non c’è nessun obbligo di certificazione, e neanche di registrazione.
E ci sono tantissimi altri argomenti, sempre per lo sviluppo web, sempre gratis, con il relativo tutorial (quindi del.icio.us subito).
Le spiegazioni sono semplici, mirate, con esempi fatti bene, e si possono anche fare dei test sempre online. Si studia quando vuoi, cosa vuoi, e per quanto vuoi. Chiaro che puoi approfondire anche altrove, ma vedendo in giro, ho trovato qui indicazioni più chiare e coincise.

Io personalmente ritengo di aver imparato tantissimo. Specialmente per la parte CSS, in cui ero molto carente. Ora non sono un mago, ma almeno so dove mettere le mani, e per la pratica quotidiana, ho fatto notevoli passi in avanti.
Insomma per chi fa questo mestiere, un approfondimento del genere giova, e parecchio.
E’ chiaro che si può vivere anche senza.
Ma sapere esattamente cosa si intenda, quando si dice che un sito è validato secondo la direttiva xhtml1.0-strict mi rende più sereno, specie quando il cliente me ne chiede conferma per il mio lavoro.

Annunci
Certificazioni – W3Schools Certified HTML Developer

DotNetNuke 4.6.0 Starter Kit – Installazione

Ho scaricato da DotNetNuke, l’ultima versione disponibile, la 4.6.0. nella versione Starter Kit. L’installazione non è difficile, ma bisogna prestare attenzione in alcuni punti, almeno nel mio caso è stato così. Ne descrivo sinteticamente i passi.

N.B. : Io ho usato Visual Studio 2005 e Sql Server 2005 (e di seguito mi riferirò solo a questi strumenti), ma la versione di DNN va bene anche per Microsoft Visual Web Developer 2005 Express Edition e per SQL Server 2005 Express, versioni gratuite (e ridotte) delle precedenti che ho menzionato. Inoltre il S.O. su cui ho installato è XP Pro sp2; chi usa Vista mi faccia sapere, giusto per curiosità.
  • il pacchetto di installazione crea gli items per i nuovi progetti in Visual Studio 2005;
  • una volta avviato Visual Studio 2005, creo un nuovo sito web di tipo “DotNetNuke Web Application Framework”, ma non prima di aver selezionato Visual Basic come linguaggio nella dialog di nuovo progetto, dato che per C# non è disponibile questo tipo di progetto; chiamerò questo progetto dnnproj;
  • creo la virtual directory in IIS, che chiamerò dnnproj_site e successivamente assegno alla directory fisica del sito i diritti di accesso per l’utente ASPNET; io per “non saper nè leggere nè scrivere” ho assegnato i diritti completi a questo utente, riservandomi poi di sistemare questo aspetto; vi prego non fate come me, è pericoloso e sbagliato;
  • ho avviato la management studio di sql server 2005, e ho creato un database, che chiamerò dnnproj_db; poi ho creato l’utente in sql server 2005, che chiamerò dnnproj_user e ho assegnato a questo utente i diritti completi solo per il database appena creato;
  • quindi sono andato in visual studio 2005, nel progetto ho modificato il file web.config sistemando le stringhe di connessione; attenzione che ce ne sono due diverse da sistemare, sia per sql server 2005 che per sql server express; fate attenzione a lasciare non commentate solo quelle per sql server 2005;
  • salvo il tutto in Visual Studio 2005, quindi avvio l’applicativo web direttamente dal browser senza avviare il debug, su http://localhost/dnnproj
  • la prima volta si avvia l’install wizard, che consente di verificare permessi sulle cartelle, stringa di connessione, e inoltre crea proprio la struttura del database, avviando uno script sql; qui ho avuto qualche “problemino”, in quanto lo script andava in esecuzione e dopo qualche secondo mi proponeva il messaggio :
    “Installing Database – Version 4.4.0…undefined…Success”
    “Installation of Database Complete”
    quindi mi riproponeva il pulsante “next” che però non faceva niente; a questo punto ho bestemmiato per ore pazientemente cercato la risposta su internet, tra forum e tutorial, e alla fine la soluzione, molto semplice anche se poco elegante, è stata quella di cancellare e ricreare il database, identico a prima e con le stesse caratteristiche di prima; la risposta sul “perchè si fosse ‘impallato’ il db” non l’ho cercata, sono andato avanti, semmai l’avrò ve la farò sapere;
  • superato questo insidiosissimo scoglio il wizard prosegue chiedendo di inserire le credenziali di accesso ed altre informazioni sui moduli da installare;

Per adesso il sito funziona (in locale). Chiaramente col fatto che funziona tutto, non vuol dire che è pronto. Vanno installati altri moduli, configurati gli stessi, organizzate le pagine e inseriti i contenuti, quindi il sito va pubblicato. E questo sarà un altro problema, dato che a febbraio ho spostato il dominio per il quale sto facendo tutto sto casino (vi dirò a tempo debito qual è) su Hostek, il quale supporta asp.net, mysql e access, ma non sqlserver; all’epoca pensavo di fare affidamento su Access, dato che era possibile, solo che nel frattempo DotNetNuke ha eliminato il supporto per questo aborto meraviglioso database (ma perchè, è un database ?). Per cui, dove lo piazzerò ? Boh, vedremo, intanto andiamo avanti.

Il prossimo post su DotNetNuke, tratterà della configurazione, dell’installazione di nuovi moduli, e di deploy del sito.

DotNetNuke 4.6.0 Starter Kit – Installazione

Errore nel passaggio al “design” di una pagina aspx

Errore di qualche tempo fa, avevo preso un appunto, ve lo condivido.

Descrizione del problema : dopo una reinstallazione del framework 2.0 mi è capitato di non riuscire più a passare al “design” di una pagina aspx in Visual Studio 2005, e di trovarmi di fronte a questo errore :

“There is no editor available for ‘pagina.aspx’. Make sure the application for the file type (.aspx) “

nella output windows :

“The Visual Studio HTM Editor Package ({1B437D20-F8FE-11D2-A6AE-00104BCC7269}) did not load because of previous errors. For assistance, contact the package vendor. To attempt to load this package again, type ‘devenv /resetskippkgs’ at the command prompt.”

Io ho risolto così :

  1. tramite cmd andate in “C:\Programmi\Microsoft Office\OFFICE11\VS Runtime” e lanciate il comando : “regsvr32 htmed.dll”
  2. poi avviate regedit e andate alla chiave: HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\VisualStudio\8.0\ Packages\{1B437D20-F8FE-11D2-A6AE-00104BCC7269}
    e cancellate la chiave SkipLoading (se presente)
[ riferimenti MSDN ]
Errore nel passaggio al “design” di una pagina aspx

Second shot per le certificazioni Microsoft

Vi segnalo l’iniziativa di Microsoft per le certificazioni tecniche, che consente in caso di figuracce inconvenienti durante l’esame, di avere una seconda chance a prezzo zero.
Valida fino a fine gennaio 2008.
Io ne approfitterò sicuro. Ho in cantiere una MCTS, e di tasca mia 140€(x2 esami=280€) sono una cifra da non buttar via, per cui ben vengano queste iniziative.

Vi riporto il messaggio e il link relativo.

Second Shot (in inglese)

Coloro che prima di sostenere un esame aderiranno all’offerta Second Shot tra il 15 settembre 2007 e il 31 gennaio 2008, potranno ripeterlo gratuitamente se non è andato a buon fine al primo tentativo.

Second shot per le certificazioni Microsoft

Referenziare una classlibrary da uno script task di un package SSIS

[ SSIS : Sql Server Integration Services ]

Descrizione del problema : referenziare una classlibrary esterna da una o più componenti di scripting, dall’interno di un progetto SSIS in Visual Studio .NET (2005)

Da questo problema, avuto qualche giorno fa, vi riporto la soluzione che ho trovato io :

  1. Creare una classlibrary nella solution, diciamo ClassLibrary1, in un qualunque linguaggio .NET
  2. Compilare l’assembly facendo attenzione a firmarlo
    1. Solution Explorer > proprietà della ClassLibrary1
    2. voce “Signing” > check su “Sign the assembly”
    3. listbox “Choose a strong name key file” > utilizzare un key file (file della firma) se già presente, oppure crearne uno nuovo con un nome relativo al progetto magari (con estensione .pfx) > inserire una password per la firma quando richiesta
    4. salvare le impostazioni con il pulsante di salvataggio in alto nella barra di visual studio
  3. Una volta compilata correttamente la ClassLibrary1, copiare l’assembly nella directory “C:\WINDOWS\Microsoft.NET\Framework\v2.0.50727”
  4. Aggiungere l’assembly nella GAC
    1. Pannello di controllo > Strumenti di Amministrazione > Microsoft .NET framework 2.0 Configuration > Assembly Cache
    2. Add an assembly to the assembly cache > selezionare l’assembly dalla directory del framework (dove è stato copiato nel precedente step 3)
  5. Utilizziamo la ClassLibrary1
    1. Solution Explorer > progetto SSIS > package di riferimento, diciamo Package1
    2. Aprire il Package1 in design, andare sullo Script Task
    3. Tasto destro sullo Script Task > Edit > Script > Design Script > Project Explorer > Reference
    4. Add Reference > Aggiungere l’assembly ClassLibrary1 dalla directory del framework > Aggiungere la direttiva “Imports” in testa al file della classe che si sta utilizzando come script, indicando il namespace di utilizzo> Utilizzare le classi che sono state definite nella ClassLibrary1

Le informazioni sono state raccolte da internet nelle varie community e chiaramente da MSDN.
Per correzioni, chiarimenti e/o altre informazioni inserite un commento.

P.S. : non sono un esperto di SSIS e mi fa schifo neanche mi piace…

Referenziare una classlibrary da uno script task di un package SSIS

Presentazione del blog

Lo scopo di questo blog sarà quello di registrare informazioni utili per chi come me, lavora nell’ambito dell’informatica.
Informazioni che comunque non seguiranno una logica precisa, se non quella delle mie attività lavorative, e dei miei personali studi finalizzati a conoscenze e certificazioni.
Contestualmente sto cercando di migliorare il mio inglese, per essere in futuro all’altezza di scrivere post tecnici “bilingue”.
Mi auguro che questo blog, oltre che a me, possa essere utile ad altre persone.

Presentazione del blog