La dashboard di Application Insights

Da diversi post vi sto parlando di Application Insights e delle sue varie caratteristiche, e si è detto più volte che per utilizzarlo abbiamo bisogno di una sottoscrizione Azure.

In questo post voglio accompagnarvi in un “virtual tour” nella dashboard che troverete (nel caso non l’abbiate ancora mai vista) e dare dei suggerimenti su come usarla.
Il post sarà quindi abbastanza fornito di schermate, necessarie allo scopo.

N.B.: Questo post non ha l’intenzione di entrare nel dettaglio delle metriche disponibili, di cui ci occuperemo in un successivo post.

Iniziamo il nostro tour nella dashboard di Application Insights

Innanzitutto il link, sempre quello:

http://portal.azure.com

Una volta effettuato il login, sulla “spalla” sinistra selezionate Application Insights, in questo modo vi troverete la lista delle vostre risorse di telemetria, in una situazione più o meno come questa illustrata di seguito:

IMG

A questo punto selezionate la risorsa Application Insights di cui volete vedere il dettaglio e a destra dell’elenco vi apparità un nuovo “blade” (così si chiamano i “pannelli” che sul portale di “Azure” si aprono a destra man mano che scendiamo nei dettagli) che conterrà le prime informazioni della risorsa stessa:

IMG

Come si può vedere, nel blade che viene mostrato vi sono nella parte superiore le informazioni “principali” inerenti la risorsa stessa (gruppo di risorse, subscription id, Instrumentation Key, ecc.) e nella parte inferiore alcune informazioni di riepilogo (con uno scroll nella zona inferiore appariranno anche dei grafici).

Subito insieme al blade “principale” viene proposto a destra un blade dei “settings and diagnostics”, blade che si raggiunge anche con il link in blu visibile nella parte superiore del blade principale.

Settings and Diagnostics

Nel blade “Settings and Diagnostics” sono presenti diverse voci, filtrabili velocemente tramite una textbox posta in alto.

Questi “items” sono organizzati in tre “gruppi”:

  • Investigate
  • Configure
  • Resource Management

Nel gruppo Investigate” troviamo di fatto delle metriche. Anche se non è da lì che dobbiamo necessariamente partire per esplorare le metriche, possiamo comunque da qui raggiungere alcune delle metriche più utili soprattutto per la risoluzione di bug fixing ed errori, ma anche per comprendere problemi di performance o altro.

Nel gruppo “Configure” troviamo items di vario genere, ma quello che a mio avviso può essere subito utile è la voce “Getting started”, in cui si viene “guidati” nell’utilizzo di script e codice utile per lo sviluppo applicativo, sia lato frontend che lato backend. Ci sono anche altri items molto utili come gli “Alerts”, la “Continuous export” ecc. Ad alcuni di questi verranno poi “dedicati” dei post ad hoc.

Nel gruppo “Resource Management” vediamo le funzionalità di gestione delle autorizzazioni (in termini di persone e ruoli) che possiamo associare alle nostre risorse Application Insights, consentendo quindi l’accesso per funzionalità specifiche. In questo modo possiamo condividere, giusto per fare un esempio, i dati con il “capo” in sola visualizzazione associandogli un profilo di sola lettura.

Il Metrics Explorer

Lo strumento “principale” (diciamo così) per la visualizzazione delle metriche e dei relativi dati è il Metrics Explorer, che possiamo attivare da qui:

IMG.png

Si tratta di uno strumento che consente di “comporre” una sorta di “immagine” con grafici a nostro piacimento e personalizzati nell’aspetto grafico e nella rappresentazione del dato.

Per capirci meglio, dal Metrics Explorer si può decidere quali metriche rappresentare, con che tipologia di grafico (a istogrammi, a linee piene, vuote, ecc.), variare l’intervallo di tempo in esame, ecc.

Posso aggiungere più grafici e in ogni grafico ci possono essere più metriche. Posso anche salvare nei “preferiti” questa “rappresentazione” delle informazioni, per poterla recuperare in seguito.

Da questo blade è anche possibile esportare i dati, e con un profilo diverso da quello gratuito è possibile anche impostare una “continuous export” verso un container su Azure.

Sul Metrics Explorer va fatto un post a parte, prima di tutto perché ci sono tante di quelle cose da dire che spiegarlo velocemente rende poco giustizia allo strumento, e poi ovviamente per cercare di dare un aiuto concreto a chi non lo conosce.

Questa “panoramica ultraveloce” sulla dashboard di Application Insights è solo l’assaggio degli approfondimenti che seguiranno, per dare un taglio più verticale a questi dati.

La dashboard di Application Insights

3 pensieri su “La dashboard di Application Insights

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...