Mai sentito parlare di Azure Stack?

L’altro giorno stavo guardando questo video della serie #TecHeroes con Paola Presutto che spiega un pochettino cosa sia Azure Stack.

PaolaPAzureStack.png

Ne avevo sentito parlare ma non avevo mai approfondito l’argomento e allora, incuriosito da questo interessante video mi sono messo a cercare un po’ di informazioni.

Cosa è Azure Stack

Azure Stack è stato presentato durante la conferenza americana Ignite del 2015, e pubblicato in Technical Preview 1 a fine gennaio 2016, e si tratta di una piattaforma per il cloud “ibrido”, ovvero da installare nei propri datacenter, basata sullo stesso modello e sulle stesse tecnologie di Azure. Banalizzando il concetto in due parole, una sorta di “Azure installabile in casa”.

In realtà non ci sono (ancora) il 100% delle funzionalità di Azure, ma è comunque una buona soluzione PaaS/IaaS che va incontro a tutte quelle aziende che hanno ancora “paura” di portare i loro “beni” al di fuori dei loro confini.

Microsoft ha fatto quindi una mossa per la serie: se Maometto non va alla montagna, è la montagna che va da Maometto”, e per quanto ne so, non esistono altre piattaforme cloud che abbiano fatto qualcosa di simile.
Questo rappresenta sicuramente una nuova categoria di prodotti, qualcosa che potremmo classificare come “hybrid cloud platform” o simile.

Quali sono i requisiti per poterlo installare

Se avete i requisiti hw e sw qui elencati e volete avere il cloud in casa vostra, potete provare questa Technical Preview 1 di Azure Stack.

Ovviamente non si tratta di una installazione che si può fare in casa, a meno che non abbiate a disposizione un server con un minimo di 12 core e 96 GB di ram (e in quel caso vi invidierei moltissimo).
Il tutto può essere comunque installato su una sola macchina fisica.

Io purtroppo non ho a disposizione i requisiti minimi richiesti, e quindi cercherò di capire qualcosa in più dando un’occhiata in rete per capire se qualcuno ha avuto esperienze al riguardo.

Ad ogni modo, Microsoft vuole semplificare più possibile questo requisito, tanto che si sta interfacciando con i suoi vendor di riferimento per definire delle soluzioni hardware specificatamente progettate per Azure Stack.

Qual è il target di riferimento

Il target è sicuramente quello aziendale, con una infrastruttura di un certo livello ed esigenze ben specifiche.

Anche la procedura di installazione, sebbene Microsoft tenda sempre a semplificarla a vantaggio degli utenti, in questo caso non è proprio alla portata di tutti.

Quindi hardware e software come da requisiti si, ma anche figure capaci di “costruire” una infrastruttura ex-novo (praticamente) e di saperla poi governare adeguatamente.

Insomma è un gran bel giocattolo ma bisogna saperlo usare. Staremo a vedere in futuro se ci saranno casi concreti da esaminare.

Caratteristiche e concetti principali di Azure Stack

Vista la consistenza di questo “prodotto”, sul portale avremo (stando alle immagini sul sito ufficiale) la stessa esperienza utente che abbiamo su Azure:

image3

Questo rappresenta un ovvio vantaggio per chi è già pratico del cloud di Microsoft. Infatti con le stesse funzionalità (su fronti diversi) si potranno gestire contemporaneamente le risorse nel proprio datacenter, le risorse su Azure e le risorse su altri datacenter (se avviati con lo stesso prodotto).

E come il cloud di Microsoft, da questa installazione si potranno creare piani e sottoscrizioni per poter rendere disponibili i vari servizi nell’ecosistema di destinazione.
Nei piani potranno essere configurati i vari servizi disponibili con le quote decise per ogni servizio (per esempio banda massima utilizzabile, percentuale cpu massima utilizzabile, ecc.).

Insomma con Azure Stack ne vedremo delle belle!

Mai sentito parlare di Azure Stack?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...