Le community tecniche Microsoft in Italia

Innanzitutto capiamoci: quando si parla di community tecniche si parla di matti, sia che si tratti di community Microsoft, sia che si tratti di altre tecnologie.

Non è una guerra di religione, ma un esercizio di misericordia avere a che fare con le persone delle community.
Bisogna essere tolleranti per chi, senza motivo alcuno, a discapito di famiglia, riposo e tempo libero dedica le sue forze ad altri per condividere le proprie competenze.

Si tratta di gente malata, va compatita. Purtroppo anche io sono da molto tempo ammalato di questa strana malattia, di cui la cura pare ancora sconosciuta.

Cosa fanno le community?

Una community, detta in maniera semplice, è un insieme di persone che ha lo scopo comune di:

  • diffondere e condividere il proprio know-how tecnologico (al di là della “religione”)
  • farlo anche attraverso incontri organizzati (eventi community)
  • formare nuove amicizie e rafforzare quelle già esistenti (cosiddetto networking)
  • organizzare (e questo è il punto preferito da tutti) delle belle mangiate tutti insieme così da festeggiare l’avvenimento per il quale ci si incontra

Come funzionano le community?

Il concetto di community è abbastanza ampio. Almeno per quelle “Microsoft”, di cui conosco qualcosa, posso dire che le attività di condivisione possono essere articolate in vario modo.

Ci possono essere community la cui principale attività è la condivisione online di articoli, trucchi e metodologie per aiutare chi per lavoro deve inventarsi soluzioni per problematiche e necessità ICT dei propri clienti.

Altre community (devo dire la stragrande maggioranza) organizzano eventi dal vivo, dove vengono tenute sessioni tecniche su svariati argomenti, e questi eventi vengono organizzati durante l’arco di tutto l’anno.

Altre finalizzano le sessioni direttamente in eventi online, con relativi webcast.

Esistono anche community che producono podcast… una a caso, ma ve la dico dopo…

Quante community ci sono in Italia?

Purtroppo non esiste una “directory ufficiale” delle community.

Tuttavia in Italia ci sono tantissime community, proverò a fare un elenco (sicuramente non esaustivo) delle community e delle zone di “copertura” delle attività.
Se ho dimenticato qualcuno basta un commento e aggiungo in lista 🙂

Conoscere le community

Sui vari siti troverete tutte le informazioni utili per contattare e/o collaborare con le community di vostro interesse.

Esistono anche dei podcast su dotNET{podcast} per presentare le community, così come esistono dei webcast community sul canale #TecHeroes, che potete seguire per saperne qualcosa in più.

Come creare una nuova community

Vi piace l’idea di condividere? Siete sicuri che dalle vostre parti non ci siano community in cui potete dare il vostro contributo?

E allora che aspettate? Una nuova community è come un figlio, una benedizione del cielo.

Tuttavia, per evitare fraintendimenti e false partenze, vi consiglio comunque di venire prima a qualche evento, anche se magari vi costa uno spostamento considerevole, per poter prima verificare se avete la predisposizione alla condivisione e, in quella sede, contattare uno qualunque dei membri di una community o una persona di Microsoft, e avrete tutte le indicazioni e l’appoggio necessario per avviare la vostra (e nostra) nuova community.

L’unica cosa certa che dovete avere è quel pizzico di follia che dicevo all’inizio di questo post. Senza quello, forse è meglio non partire.

Annunci
Le community tecniche Microsoft in Italia

Evento: DotNetToscana – Creare App per Office 365 e SharePoint 2013 con ASP.NET MVC 5

La community DotNetToscana ha organizzato questo ottimo evento, in cui verrà illustrato il nuovo “App-Model” introdotto dalla nuova versione di Office 365 e da SharePoint 2013.

Si parlerà anche di com’è possibile sfruttare le conoscenze di ASP.NET MVC 5 e SQL Azure, per scrivere un’App che interagisca con i servizi e i contenuti offerti da SharePoint e che funzioni sul Cloud ed on-premises.

L’evento, della durata di un’ora dalle 17 alle 18 di Lunedì 28 Aprile 2014, sarà curato da Emanuele Bartolesi di DotNetToscana e da Giuseppe Marchi (SharePoint MVP).

Questi sono i link per la pagina dell’evento e per l’iscrizione, mentre qui trovate la pagina Facebook della community.

I posti sono limitati, se siete interessati iscrivetevi (gratuitamente) al più presto.

 

Evento: DotNetToscana – Creare App per Office 365 e SharePoint 2013 con ASP.NET MVC 5